lunedì 25 maggio 2020

Girelle di pasta sfoglia con pesto (senza formaggio) e speck


In questi mesi di quarantena ci siamo cimentati un po' tutti in preparazioni di pizze, paste fatte a mano, dolci e colazioni e di certo non sono mancati anche gli aperitivi! Ogni venerdì pomeriggio noi abbiamo avuto appuntamento fisso su Zoom con gli amici per brindare assieme all'inizio del weekend, simulando un po' di normalità! Tra i vari stuzzichini preparati di volta in volta, oggi voglio condividere con voi questa velocissima ricetta a base di pasta sfoglia, arricchita da un pesto fatto in casa e della pancetta croccante.Con questa versione senza lattosio partecipiamo all'appuntamento settimanale della rubrica Light&Tasty a tema STUZZICHINI E FINGER FOOD

Enjoy

giovedì 21 maggio 2020

Ravioli cinesi di carne al Varoma


Oggi proviamo a fare un viaggio in Oriente rimanendo a casa! Ho da sempre una passione per la cucina asiatica: priva di lattosio, leggera e ricca di verdure! Ed uno dei piatti che ho assaporato e gustato maggiormente nei miei viaggi in Cina è sicuramente il RAVIOLO AL VAPORE (Dim sum o Dumpling). Ne ho provati diversi tipi, ripieni di tartufo, verdure, gamberi, brodo, maiale e devo essere onesta, non sono riuscita a ritrovarne altrettanto buoni in Italia! Nonostante ciò, durante le cene da asporto cinesi, l'ordinazione dei ravioli non manca mai! Ecco che allora, complice il tanto tempo a disposizione, ho deciso di cimentarmi in una preparazione casalinga che ha portato a degli ottimi risultati! Il vantaggio sta nel poterli riempire con ingredienti di prima scelta senza rinunciare alla leggerezza della cottura al vapore! Grazie al Varoma del Bimby, la cottura è risultata perfetta!
Curiosi?
Enjoy





Ingredienti (per 15 pezzi circa):
200 gr di farina 00
100 ml di acqua
1 pizzico di sale
150 gr di macinato di suino
1/2 cavolo verza
1/2 cipollotto
1 carota media
3 cucchiai di salsa di soia
1/2 cucchiaino di zenzero in polvere

Procedimento:
Iniziare con il preparare la pasta: disporre la farina a fontana con il sale al centro, ed amalgamare l'acqua un po' alla volta fino ad assorbirla tutta. Impastare energicamente per ottenere un panetto omogeneo che ricopriremo con della pellicola alimentare e faremo riposare per una mezz'oretta.


Lavare il cavolo verza a sminuzzarlo con l'aiuto di un coltello (o se preferite un mixer per far prima), tenendo da parte 5/6 foglie intere che ci serviranno in fase di cottura.
Sminuzzare anche il cipollotto e grattugiare la carota.
Mescolare tutte le verdure assieme ed aggiungere il macinato, la salsa di soia e lo zenzero.


Prendere una spianatoia da infarinare e munirsi di mattarello per stendere la pasta (volendo si può ricorrere anche alla macchina per la pasta per stendere più velocemente, mettendo come spessore il più sottile) 

Prendere un pezzo di impasto e stenderlo sottilissimo (1 mm di spessore o anche meno se riuscite) e con l'aiuto di un coppapasta (o di una formina tonda), ricavare dei cerchi di diametro 8 cm)


Versare un cucchiaio di ripieno su metà lato del cerchio

Con un dito, bagnare con l'acqua tutta la circonferenza del cerchio (ci aiuterà nella chiusura) e richiudere il raviolo a mezzaluna. Se volete provare a fare le pieghe, metà lato va ripiegato più volte su se stesso (tre a destra e 3 a sinistra)


Ripetere l'operazione fino ad ultimare i ravioli. Li potete preparare e surgelare, in modo da averli pronti all'occorrenza, o cuocere direttamente (in questo caso, calcolate almeno un'ora di preparazione)


Per la cottura noi ci siamo affidate al Bimby:
riempire il boccale con 500 ml di acqua, disporre sia sul Varoma sia sul vassoio delle foglie di verza su cui adagiare i ravioli (in questo modo si insaporiranno maggiormente) e cuocere per 15 minuti a temperatura Varoma , velocità 1.


 Se non avete il Bimby, potete usare una vaporiera o procedere alla cottura in padella:
oleate leggermente una padella antiaderente e disponete i ravioli. Fateli cuocere per qualche minuto (2-3) fino a che non si forma la crosticina sul fondo, aggiungere l'acqua fino a metà altezza del raviolo e ricoprire con un coperchio. Continuare la cottura per 10 minuti.

rigorosamente da mangiare con le bacchette e da pucciare
nella salsa di soia


Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Le ricette di anna e flavia” per non perdere altre ricette, curiosità e consigli!!

Lasciaci anche un commento! I tuoi commenti contribuiscono a far crescere il nostro blog! 

domenica 17 maggio 2020

Biscotti nascondini (senza burro)

Oggi giornata di pioggia qui al Nord e per impiegare un po' di tempo ho deciso di preparare dei biscottini per la colazione. Vi ho già proposto diverse ricette che riproducono i biscotti in commercio del Mulino Bianco e non solo, per riuscire ad ottenere una versione adatta anche agli intolleranti al lattosio. I nascondini sono dei rettangolini di simil pasta frolla che nascondono al loro interno un goloso ripieno al cacao, perfetti per l'inzuppo! Pronti a replicarli?

Enjoy




sabato 9 maggio 2020

Pasta alla genovese napoletana


Erano anni che mi ripromettevo di preparare questo piatto, il cui profumo e sapore mi ricorda le domeniche trascorse a casa di una cara zia...si perchè il ragù alla genovese, pur essendo un piatto tradizionale della cucina partenopea , a casa mia non è mai stato preparato e lo mangiavo esclusivamente nei giorni di festa in compagnia! Approfittando di questa lunga quarantena e del tanto tempo a disposizione mi sono decisa nella preparazione e devo dire che il risultato è stato davvero soddisfacente! Il segreto sta nella scelta del taglio di carne e nella lunga cottura delle cipolle..più sono cotte ed amalgamate, più risulteranno gustose e digeribili! Provatelo e non lo lascerete più!

Enjoy


lunedì 4 maggio 2020

Zeppolone con crema diplomatica e fragole (senza lattosio)


Anche maggio è arrivato! Con la sua esplosione di colori, i profumi degli ortaggi e della frutta coloratissima, l'aria tipieda...anche se siamo ancora chiusi in casa in quarantena, la prospettiva di una fase 2 e di una fase 3 ci fa ben sperare ed iniziare a respirare nuovamente! Festeggiamo così uno dei mesi più belli dell'anno con un dolce tradizionale napoletano, chiamato Zeppolone ma noto anche come Paris-brest: pasta choux farcita con crema e decorata con frutta fresca! Con questa versione senza lattosio partecipiamo all'appuntamento settimanale della rubrica Light&Tasty a tema FRAGOLE

Enjoy


venerdì 1 maggio 2020

Banana bread (senza burro nè lievito)


Per questa nuova settimana di quarantena, vi condividiamo un'altra ricetta per la colazione in casa. Avrete sentito sicuramente parlare del BANANA BREAD, un dolce tipico americano a base di banane, proteico e genuino, perfetto per impiegare quelle banane oramai troppo mature! Noi vi proponiamo una versione senza burro, ammorbidita da yogurt di soia e soprattutto senza lievito, ma impiegando il cremor tartaro, l'agente lievitante naturale tipico delle chiffon cake. Si prepara con l'aiuto di una forchetta e sporcando solo una ciotola!
Potete sostituire le noci con altra frutta secca o delle gocce di cioccolato, qui trovate la nostra versione super natural!

Enjoy