martedì 17 dicembre 2013

Struffoli

Il più tradizionale dei dolci natalizi napoletani! Queste palline di simil frolla ricoperte di miele e confettini coloratissimi, sono un'usanza tipica del Sud Italia, variando il nome di regione in regione.
Non troppo zuccherosi nell'impasto, raggiungono la loro dolcezza grazie alla decorazione con miele e frutta candita. Una goduria per il palato e per gli occhi.







Ingredienti
Per l'impasto
farina gr. 500
uova intere 5
zucchero 2 cucchiai
burro gr. 25
1/2 scorza di limone grattugiata
1/2 scorza arancio grattugiata
sale un pizzico
brandy un cucchiaio abbondante

abbondante olio di girasole per friggere

Per guarnire:
miele gr. 300
zucchero gr. 100
confettini colorati gr. 60
frutta candita (scorzetta d'arancia, cedro e cocozzata)

adatto ai vegetariani
privo di lattosio

Procedimento:
con Bimby
polverizzare lo zucchero e le scorze: 5 sec. vel 9/10
aggiungere tutti gli altri ingredienti 3 min velocità Spiga

Senza Bimby
Disponete la farina a fontana sul tavolo e nel mezzo mettete tutti gli ingredienti.
Lavorate l'impasto bene fino a comporre una pasta di media consistenza;

Lasciare riposare l'impasto per qualche ora avvolto in un panno.
Tagliate l'impasto a pezzi, sul tavolo infarinato,  e con i palmi delle mani formate tanti bastoncini piuttosto sottili; tagliare a pezzetti di 1/2 centimetro di lunghezza e disporli in un vassoio infarinato;


Friggere pochi alla volta in olio caldo a fuoco moderato finchè non saranno leggermente dorati.

Sgocciolarli su carta assorbente.

per decorare:
con bimby
inserite nel boccale del bimby il miele, l'acqua e lo zucchero e lasciare uocere per 15 minuti a 100° vel.1;
Dopodichè versate dall'alto del foro gli struffoli ed i canditi tagliati a pezzetti e mescolate per 10 sec a vel.2 spatolando (io lascio la spatola inserita nel foro e lascio che vada da sola);
Dopodichè disporre gli struffoli in un vassoio da portata ed ultimare con confettini e perline a piacere.

procedimento tradizionale
In paiuolo di rame di forma semisferica versare il miele, lo zucchero e qualche cucchiaio di acqua;
far prendere l'ebollizione a calore moderato e mantenerla finchè la schiuma non scompaia e che il composto non prenda un colore giallastro. Tenendo il fuoco più basso possibile, versare gli struffoli con metà dei frutti canditi tagliati a piccoli pezzi e mescolarli bene in modo che si rivestino unifrmemente di miele.
Dopodichè disporre gli struffoli in un vassoio da portata ed ultimare con confettini e perline a piacere.

Consigli
Gli struffoli si possono preparare in anticipo e conservare, senza decoro, in un sacchetto di plastica anche per una settimana (in tal modo non diventa troppo faticosa la loro preparazione);
Una volta decorati con miele e confettini, si possono conservare ricoperti con pellicola per un bel po' di giorni!

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo e iscriviti alla nostra pagina facebook “Le ricette di anna e flavia” per non perdere altre ricette, curiosità e consigli!!

Lasciaci anche un commento! I tuoi commenti contribuiscono a far crescere il nostro blog!



Questa ricetta partecipa al contest di Natale di Deliziandovi.it

"Con questa ricetta partecipo al Contest di
Bazzicando in Cucina



34 commenti:

  1. Buonissimi gli sftruffoli.. Ed io essendo campana.. Non potranno proprio mancare sulle nostre tavole !!
    Sono una vostra nuova lettrice 115.. Vi va di passare anche da me ?!
    cucinaefigliunicapassione.blogspot.it
    Grazieee a presto !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Deborah, benvenuta!! facciamo subito un salto da te...tra campane di ricette da scambiare ce ne saranno a volontà :-) a presto!!!

      Elimina
  2. Non li ho mai mangiati ma sono molto invitanti! Grazie per aver condiviso la ricetta e assolutamente da provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo scopo del nostro blog è proprio quello di condividere le ricette...gli Struffoli per noi sono una tradizione!!!

      Elimina
  3. Sono davvero buonissimi i struffoli, dolcissimi e molto golosi..io non ho mai provato a farli..ma un giorno voglio provarci anche perchè qui da me in famiglia ne andiamo tutti matti!!!

    RispondiElimina
  4. Mamma mia che cosa vedono i miei occhi...io amo gli struffoli ..sono buonissimi e per una golosa come me è un vero attentato per la gola...non hai avevo mai visto la preparazione e devo dire che sono un vero spettacolo!!!

    RispondiElimina
  5. Che belli e li voglio provare a fare domenica che ho ospiti a cena :-)

    RispondiElimina
  6. Oh che bontà!!!!mi cimenterò molto presto

    RispondiElimina
  7. Fra qualche giorno li faccio anche io, sono squisiti :)

    RispondiElimina
  8. Non li ho mai mangiati , ma da come vedo saranno buonissime.

    RispondiElimina
  9. Ho provato gli struffoli sono una volta a casa del ragazzo della mia amica! Troppo buoni! Ovviamente mi sono appuntata la ricetta *.*

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. eh si!! oramai ci siamo...manca una settimana!!!!

      Elimina
  11. Che bella ricetta. Perfetti per una serata con gli amici da sgranocchiare tutti insieme.
    Daniela - Kaos magazine

    RispondiElimina
  12. li ho assaggiati più di una volta a casa di amici dove i genitori di lei sono di quelle parti e li fanno per tradizione e devo dire ch emi sono piaciuti.Mi fa piacere che tu abbia pubblicato la ricetta perchè non avendo il levito potrei rifarla anch'io...golosa e bella anche da vedere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te Elisabetta per esserti fermata sul nostro blog :-) a presto!!

      Elimina
  13. Ciao ragazze, io ne vado matta ma da me non si usa farli...in compenso me li porta una mia amica che vive nel napoletano :))
    Che buoniiiii, non vedo l'ora! gnam gnam

    RispondiElimina
  14. che delizia gli struffoli! li faceva sempre mia suocera....da quando non c'è piu' non li ho mai fatti....ma sono certa che se ci provo faccio felice mio marito (napoletano!!!!)...prendo nota della ricetta e ci provo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai Giusy provaci...non sono difficili!!! Richiedono solo tanta pazienza: più piccoli riesci a tagliarli, più buoni saranno dopo :-) Facci sapere!!! a presto

      Elimina
  15. Buonissimi, gli ho preparati ieri con mamma, ragazzo e nipotina! Da me si chiamano "Purpiddruzzi".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si...il nome varia di regione in regione..ma il sapore è sempre squisito :-)

      Elimina
  16. Che favola!!!!!
    Che voglia di assaggiarli.....
    Bravissima!

    RispondiElimina
  17. Sono i miei olci di Natale preferiti. Te li rubo!!! grazie per la ricetta.

    RispondiElimina
  18. finalmente adesso li potrò preparare a mio marito che tutti gli anni me li chiede,adesso mi prendo nota della vostra ricetta e provo a farli..

    RispondiElimina
  19. non ho mai provato a farli,ma c'è sempre una prima volta,e poi mio marito sarebbe contento.. Michela

    RispondiElimina
  20. Io li adoro!!! :o) Per il momento, della loro preparazione, si occupa ancora mia madre... ;o)
    In bocca al lupo per il contest e Buone Feste!
    Lory
    Bazzicando in Cucina

    RispondiElimina

Grazie per i vostri dolcissimi commenti!